blog

Siamo stati alla prima di “Mai arrendersi”. Ecco cosa ne pensiamo

Premessa.
Chi scrive non un critico cinematografico, neppure un addetto ai lavori.
Il giudizio non può dunque che essere prettamente emotivo.
E sicuramente di emozioni ne abbiamo provate. Colpiscono le immagini di Licata, bella, dannatamente bella.
Una città che forse non ci meritiamo per come la trattiamo, per il poco rispetto che abbiamo nei suoi confronti.
Un progetto di cui a priori avevamo avuto un giudizio positivo, perché le persone che realizzano qualcosa avranno sempre la nostra stima. E la stima non può che rimanere forte anche dopo aver visto il film.
Un film che può sicuramente aiutare a fare apprezzare Licata, soprattutto a noi stessi, perché spesso sono proprio gli stranieri ad averne una considerazione migliore.
 




 
Il film è un intreccio di storie, non c’è un solo protagonista ma sono diversi i personaggi di primo piano. E diverse sono anche le sensazioni; c’è spazio per la rabbia, per la comicità e soprattutto per le riflessioni.
Se vi spaventa l’idea di guardare due ore di film, sappiate che alla fine trascorrono abbastanza velocemente, il film è capace di catturare l’attenzione.
Certo, ci sono delle parti rivedibili, in alcuni tratti emerge anche l’inesperienza di qualche attore, ma considerando che per molti è la prima esperienza, che il progetto è stato realizzato totalmente a Licata, sono aspetti su cui si può sorvolare.
In fondo, (almeno questa è la sensazione), nessuno pensa di essere candidato a premi prestigiosi o che adesso abbia spianata la carriera cinematografica.
Noi apprezziamo l’impegno di gente che con tanto entusiasmo si è fatta trasportare in qualcosa che, più che un beneficio personale, può semmai portare qualcosa di buono all’intera collettività.
E anche per questo apprezziamo di buon grado il lieto fine, perché in fondo, l’ottimismo può solo portare qualcosa di positivo.

Mai Arrendersi è girato interamente a Licata, licatesi le persone che ci hanno lavorato e quasi tutti gli attori; nel film, con una piccola parte, c’è Salvatore Termini, noto come “King Kong” del film “Mery per sempre”.
Mai Arrendersi sarà proiettato al cinema Fly per i prossimi 3 martedì con 3 spettacoli giornalieri.

Mai Arrendersi è scritto e diretto da Gianluca Ciotta, le riprese sono ad opera di Angelo Carusotto e prodotto da LicatActions ETS.

Di seguito il trailer del film

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *