Piatti tipici licatesi – I “Mastazzola”

Mastazzoli, dolci tipici di Licata

Soprattutto a Natale.
I “mastazzola” fanno parte della cultura licatese, è infatti uno dei piatti tipici che a Licata ha grande diffusione, soprattutto durante il periodo natalizio.
I “mastazzola” hanno però origini antiche; se ne trovano tracce già durante il Regno delle due Sicilie, quando il suo utilizzo era legato, oltre che alle feste, anche ai matrimoni. Diffusi soprattutto nella Sicilia occidentale, il metodo di preparazione è stato tramandato di generazione in generazione.
I mastazzoli sono oggi preparati anche dalle pasticcerie e sono diffusi non solo in Sicilia; cambiano anche i metodi di preparazione e gli ingredienti, il mastazzolo tipico licatese viene preparato con farina, vino cotto, acqua o brodo di carrubbe, scorze d’arancio, chiodi di garofano, miele d’arance, zucchero e facoltativo l’utilizzo di pepe nero o peperoncino e cannella.

Di seguito una ricetta inviataci dalla nostra amica Daniela.

Realizzazione
Mettere in una pentola tutti gli ingredienti: un litro di vino cotto e mezzo litro di acqua o di brodo di carrubbe, due scorze d’arancio e un cucchiaino chiodi di garofano. Aggiungere inoltre 400 grammi di miele d’arance, e a proprio piaciamento zucchero, e peperoncino o pepe nero oltre alla cannella.

A questo punto bisogna mescolare bene tutti gli ingredienti, evitando che si creino grumi.
Quando tutto è amalgamato e il brodo è caldo, mettere la farina mescolando in continuazione evitando grumi, se disponete di mini pinner vi agevolerà molto il lavoro.

A questo punto otterremo un impasto molle da cui ricavare dei filoncini di 3 cm di diametro, che vanno appiattiti leggermente e da cui ricavaremo, tagliando con il coltello, dei rombi lunghi circa 5 centimetri.
I “mastazzoli” a questo punto sono pronti, occorre sistemarli in una teglia ben unta e metterli nel forno per circa 30-40 minuti.
Si sistemano man mano in una teglia ben unta e si infornano a forno moderato per 30-40 minuti.

(fonte foto: Nicosia Salvatore Ruvio)

Lascia un commento