Garanzia Giovani – Nel 2016 nuovi finanziamenti

Logo Garanzia Giovani 2016

Garanzia Giovani ripartirà nel 2016 con alcune novità

Con l’inizio del 2016 si torna a parlare di Garanzia Giovani: novità sono previste infatti a partire dai primi mesi di questo nuovo anno per tutti quei giovani tra i 15 e i 29 anni che al momento non sono occupati e non stanno svolgendo un percorso di studi, al fine di favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro.

La prima parte di progetto che verrà attivata quest’anno sarà il ‘Selfiemployment’ volto all’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato per l’autoimprenditorialità; i giovani interessati ad investire principalmente su sé stessi contando sulle loro forze e capacità possono presentare domanda tramite Invitalia per l’erogazione di prestiti a tasso zero tra 5 mila euro e 50 mila euro, con un piano di ammortamento di massimo 7 anni.
Il requisito principale per poter richiedere SELFIEmployment è di essere iscritto a Garanzia Giovani: tutti coloro che sono iscritti al programma e che chiederanno l’attivazione del progetto SELFIEmployment, non dovranno avere delle garanzie personali. Attualmente i fondi messi a disposizione sono circa 124 milioni di euro.

Una buona opportunità che lo Stato offre a tutti coloro che vorrebbero lavorare in proprio, ma che per problemi vari non possono fare questo grande passo.
Sempre a breve dovrebbero essere stanziati i bonus messi a disposizione delle aziende per le assunzioni.
Quest’anno le somme messe a disposizione sono diverse: 2 mila euro alle aziende o ai professionisti che intendono assumere giovani con un rischio alto di rimanere fuori dal mercato del lavoro e con contratto a tempo determinato di almeno 6 mesi; 1.500 euro per assumere giovani con un rischio medio di rimanere fuori dal mercato del lavoro e con contratto a tempo determinato della durata da 6 mesi a 12 mesi; 4 mila euro per l’assunzione con contratto di oltre 12 mesi di giovani con rischio elevato; 3 mila euro se i giovani hanno un ‘profilo alto’ e con contratto superiore a 12 mesi; incentivi di 6 mila euro per giovani con ‘rischio elevato’ se assunti a tempo indeterminato; 4.500 euro se si assumono giovani con ‘rischio alto’ con contratto a tempo indeterminato; 3.000 euro se si assumono giovani con ‘rischio medio’ con contratto a tempo indeterminato; 1.500 per assunzione a tempo indeterminato di giovani con ‘rischio basso’.
I ‘bonus assunzione’ saranno raddoppiati se le assunzioni verranno fatte tra il 1 marzo 2016 al 31 dicembre 2016 e se il giovane assunto aveva svolto in precedenza un tirocinio mediante Garanzia Giovani.

E proprio i tirocini saranno un’altra componente importante del programma; già lo scorso anno si sono ottenuti riscontri notevoli: quasi 40 mila i tirocini attivati in Sicilia, un migliaio circa le adesioni a Licata registrate nel corso del 2015.
Attraverso i tirocini per 6 mesi molti giovani tra i 15 e 29 anni hanno avuto la possibilità di svolgere un’esperienza lavorativa percependo un compenso mensile di 500 euro, circa il 20% di essi è stato poi assunto allo scadere del periodo previsto. I tempi di riattivazione non sono stati ancora comunicati con certezza, ma entro la fine del mese dovrebbero essere fornite ulteriori comunicazioni.
Ultima alternativa, ma non meno importante, è la possibilità di svolgere dei tirocini all’estero: si tratta di un programma le cui risorse sono gestite da Garanzia Giovani Sicilia tramite il procedimento definito a sportello, nello specifico, fino all’esaurimento dei fondi a disposizione. Il percorso del tirocinio prevede incontri di individuali e di gruppo per l’intero periodo di permanenza all’estero. Il tirocinio sarà così articolato: preparazione alla partenza, aspetti logistici, inizio tirocinio, conclusione del tirocinio con valutazione finale e ridefinizione del progetto formativo, certificato EUROPASS. La retribuzione sarà pari a 500 euro al mese, per un periodo di 6 mesi. Inoltre sarà previsto il rimborso dei costi di sussistenza all’estero sulla base del paese di destinazione.

A Licata segnaliamo la cooperativa Archimede, sita in viale dei Caduti 17, per l’intermediazione tra aziende e giovani.
Ulteriori informazioni saranno comunicate al ricevimento di nuove notizie.

Lascia un commento