Monumenti Licata rifugi anti-aerei

Foto dei rifugi anti-aerei di Licata

Monumenti Licata – Le informazioni sui rifugi anti-aerei

Monumenti Licata i rifugi anti-aerei. Tra le opere sotterranee presenti a Licata si annoverano i rifugi anti-aerei; sono una serie di cunicoli che si sviluppano sotto il centro storico della città.

Proprio sopra di essi si trovava Castel Nuovo, di cui oggi rimangono pochissime tracce e su cui è sorto l’attuale “Quartiere”. È dunque molto probabile che i cuniculi servissero, all’occorrenza, per sfuggire agli invasori che arrivano in città dal mare.
È invece certo l’utilizzo che le gallerie hanno avuto in epoca recente, soprattutto durante la seconda guerra mondiale; quello, appunto, di rifugi anti-aerei.
A Licata, il 10 luglio 1943, è avvenuto lo sbarco alleato, provocando intensi bombardamenti aerei sulla città. La popolazione utilizzava dunque queste gallerie per trovare riparo.
I rifugi erano originariamente collegati al pozzo della Grangela, la costruzione di via Marconi alla fine del XIX secolo ha diviso in due la galleria.
Per le visite del sito, l’accesso avviene da via Marconi, un altro accesso, non aperto al pubblico, si trova nel quartiere Marina al “piano delle Palme”.
Per visitare i rifugi anti-aerei contattare il gruppo Archeologico Finziade.
www.finziade.it
Pagina Facebook gruppo Archeologico Finziade

Alcune foto dei rifugi anti-aerei