24 ottobre 1870 – Aurora Boreale a Licata

Un evento che ha dell’incredibile, dato che l’Aurora Boreale si manifesta in prossimità del polo Nord (quelle vicine al polo Sud si definiscono Australi), ed è dunque visibile soprattutto in Scandinavia, Scozia e Islanda.
Ecco spiegato il motivo dell’eccezionalità dell’evento, osservato non solo a Licata ed ispiratore della poesia “Aurora Boreale” di Giovanni Pascoli (fonte Gruppo Astronomico Viareggio).




Un evento che oggi affascina ma che un tempo era in grado di generare panico e terrore tra la popolazione. E così avvenne anche a Licata, dove alla vista del cielo tinto di rosso, diverse persone si riversarono per strada. Un segno del cielo che interpretato come cattivo presagio, per questo furono esposte le reliquie del patrono Sant’Angelo.
Per paura di sommosse il sindaco di Licata, Pasquale Re, informa il prefetto di Girgenti, ed è proprio grazie a questo documento che oggi siamo a conoscenza dell’accaduto. 
L’evento terminò il giorno successivo, e con esso le paure della popolazione.

Fonti:
Fondo Librario Antico di Licata
Qui Licata

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

Lascia un commento